sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Il Tuning in generale: assetto, scarico, filtro dell'aria, rimappatura della centralina, kit estetici ...

sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda squall88 » sab 16 ott 2010, 18:21

ragazzi ho sentito un pò parlare di questo sistema ma ancora non ho capito bene come funziona voi ne sapete di +?
il primo ad aver cambiato tutta l'illuminazione strumenti da rossa a bianca + aggiunto led al portabicchiere e ad aver illuminato anche le maniglie esterne

Noi coraggiosi? No, non è vero.
Spesso perdiamo solo il senso della realtà.
Ma quando ce ne accorgiamo, tremiamo di paura anche noi come tutti quanti.
Socio ITC N°: 873

Avatar utente
squall88
Top Driver
 
Messaggi: 2450
Iscritto il: lun 17 set 2007, 20:19
Località: lastra a signa
Provincia: Firenze (Toscana)
Descrizione Auto: CX5 2.2 evolve+pack awd at

Thanks: 0 volta
Thanks ricevuti: 1 volta

Re: sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda squall88 » sab 16 ott 2010, 18:25

a quanto ho capito serve a eliminare il fenomeno di preaccensione e di detonazione giusto?
che poi ci sono anche diversi stage :shock:
il primo ad aver cambiato tutta l'illuminazione strumenti da rossa a bianca + aggiunto led al portabicchiere e ad aver illuminato anche le maniglie esterne

Noi coraggiosi? No, non è vero.
Spesso perdiamo solo il senso della realtà.
Ma quando ce ne accorgiamo, tremiamo di paura anche noi come tutti quanti.
Socio ITC N°: 873

Avatar utente
squall88
Top Driver
 
Messaggi: 2450
Iscritto il: lun 17 set 2007, 20:19
Località: lastra a signa
Provincia: Firenze (Toscana)
Descrizione Auto: CX5 2.2 evolve+pack awd at

Thanks: 0 volta
Thanks ricevuti: 1 volta

Re: sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda kaospalermo » sab 16 ott 2010, 19:46

ma che sei come Marzullo? ti fai le domande e ti rispondi da solo? :ciapet: :ciapet: :ciapet: :ciapet:

"Did you ever live a day like the next day would never come?"
"So take care what you ask of me cause I can't say no"
Socio ITC N°: 866

Avatar utente
kaospalermo
Top Driver
 
Messaggi: 3573
Iscritto il: dom 17 ago 2008, 19:23
Località: poggibonsi (si)
Provincia: Siena (Toscana)
Modello di Ibiza: Ibiza 6L 2002 5p.
Descrizione Auto: 1.2 60cv fermobenza

Thanks: 5 volte
Thanks ricevuti: 5 volte

Re: sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda squall88 » sab 16 ott 2010, 19:47

ho capito però volevo sapere per bene il procedimento come funge :evil:
il primo ad aver cambiato tutta l'illuminazione strumenti da rossa a bianca + aggiunto led al portabicchiere e ad aver illuminato anche le maniglie esterne

Noi coraggiosi? No, non è vero.
Spesso perdiamo solo il senso della realtà.
Ma quando ce ne accorgiamo, tremiamo di paura anche noi come tutti quanti.
Socio ITC N°: 873

Avatar utente
squall88
Top Driver
 
Messaggi: 2450
Iscritto il: lun 17 set 2007, 20:19
Località: lastra a signa
Provincia: Firenze (Toscana)
Descrizione Auto: CX5 2.2 evolve+pack awd at

Thanks: 0 volta
Thanks ricevuti: 1 volta

Re: sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda hawui1 » dom 17 ott 2010, 9:17

Penso tu ti riferisca ad AQUAMIST (senza la "C") ..
Si tratta di un sistema di iniezione di acqua (che può essere addittivata con composti alcolici o nitrici) per motori turbocompressi.

Il principio √® molto semplice: il sistema √® composto da una centralina che viene di norma interfacciata con la ECU principale tramite alcuni segnali (tipicamente giri, presisone turbo e comando del gas ma anche injector duty cycle nei modelli pi√Ļ sofisticati). La centralina controlla una pompa che preleva la miscela acqua+metanolo da un serbatoio apposito (da loro fornito nel kit, il volume √® circa dal 5 al 10% in litri del serbatoio del carburante) attraverso un filtro che trattiene eventuali impurit√†¬†. L'acqua viene poi inviata, tramite una valvola di non ritorno, ad un atomizzatore (iniettore che produce una nebbiolina di acqua con gocce sottilissime) all'interno del tubo a valle della turbina. Da notare che la pompa dell'aqua aggiuntiva √® necessaria per vincere la pressione dell'aria gi√†¬† esistente nel tubo e per atomizzare bene l'acqua. La valvola di non ritorno impedisce che quando la pressione della pompa dell'acqua √® inferiore a quella dell'aria nel tubo, l'aria compressa dal turbo tenda a rientrare dall'iniettore dell'acqua.

La quantità  d'acqua iniettata viene controllata dalla ECU. A seconda del modello di aquamist si va da un controllo abbastanza rudimentale ad una centralina totalmente programmabile e mappabile. Credo che esista anche un sistema (forse però della concorrenza) mutlipoint a quattro iniettori (uno per cilindro). Chiaramente l'iniezione viene attivata in certe aree di funzionamento del motore rispetto ai parametri di prezzione turbina, richiesta carburante e giri preimpostati.

L'acqua cos√¨ finemente atomizzata, nel condotto di aspirazione produce il primo effetto positivo, evapora e quindi a causa del calore assorbito riduce la temperatura dell'aria producendo un effetto simile a quello di avere un IC di maggiori dimensioni.. L'aria diventa pi√Ļ densa e ci√≤ permette, a parit√†¬† di volume d'aria aspirato nel cilindro, di bruciare pi√Ļ benzina ottenendo maggior potenza. Il secondo effetto positivo avviene in camera di scoppio dove l'acqua iniettata tende ad allontanare il punto di detonazione.. questo permette, a parit√†¬† di caratteristiche fisiche della camera di scoppio e di qualit√†¬† del carburante, di adottare strategie di anticipo di accensione pi√Ļ spinte, carburazioni pi√Ļ magre e pressioni di sovralimentazione maggiori ottenendo ancora maggior potenza.. ovviamente su un motore turbo alimentato a benzina.
Altro vantaggio è la riduzione del tipico fenomeno dell'accumulo dei residui carboniosi in camera di scoppio.
Ultimo vantaggio del sistema è di causare un deciso calo delle temperature allo scarico, cosa che su un motore turbo molto spinto senz'altro fanno la felicità  di qualsiasi turbina.
Infine c'√® il discorso degli addittivi che, a seconda della tipologia, hanno effetti diversi.. possono contribuire ad aumentare il potere energetico del carburante, accelerare la combustione (per ridurre l'anticipo), apportare ulteriore ossigeno alla combustione etc. Da notare che gli addittivi hanno effetto anche sulla fase di aspirazione in quanto per esempio il metanolo ha un forte calore latente di evaporazione.. quindi quando evapora raffredda moltissimo l'aria in ingresso al motore . indicativamente con una miscela 50%-50% ci sono abbassamenti di temperatura dell'aria in ingresso anche di 20-30√ā¬įC (costa 2-5‚ā¨ al litro circa).

Alcuni di questi vantaggi possono influenzare il rendimento di combustione in maniera positiva, è quindi teoricamente possibile ottenere risparmi di carburante, che comunque in molti casi saranno abbattuti dal maggior costo di gestione del sistema.

Diciamo che come modifica ha assolutamente un senso sui motori turbo benzina, può aiutare nei motori turbo diesel ed è poco utile sui motori aspirati benza.

Veniamo ai potenziali svantaggi nel sistema:

- Siccome si adottano tipicamente pressioni di sovralimentazione pi√Ļ alte e anticipi pi√Ļ aggressivi, in caso di malfuzionamento del sistema (o per esempio di esaurimento dell'acqua o intasamento dell'iniettore) si va dal dover fermare il motore a spaccare tutto. Le centraline pi√Ļ sofisticate (e costose) riescono ad ovviare al problema ingannando la ECU e facendogli abbassare anticipo e pressione. Esistono anche strumenti da montare per tenere il sistema sotto controllo.
- Avere acqua (anche se in forma di vapore) che viene aspirata nel motore può portare a fenomeni di ossidazione
- Gli addittivi vanno scelti con cautela perchè alcune sostanze denaturanti in essi contenute o gli addittivi stessi (etanolo, metanolo etc) possono avere effetti aggressivi sulle gomme e sulle plastiche (quindi guarnizioni o collettori in plastica per esempio). Alcuni addittivi coloranti (tipo quelli dell'alcool denaturato che si usa per disinfettare) possono invece depositarsi e macchiare e ostruire ovunque passano.
- Una installazione o una taratura non perfette possono fare si che si formi acqua in fase liquida che può colare in camera di scoppio cosa che avrebbe effetti drammatici sul motore, specialmente sui diesel. Il posizionamento dell'iniettore è critico per questo.. Distante dai cilindri massimizza il rendimento ma aumenta i rischi.
- la taratura del sistema deve essere perfetta e ovviamente è anche necessario rimappare sia per sfruttare i vantaggi del sistema ma anche per regolarizzare il motore accordando la ECU del motore con quella dell'acquamist.

Spero di aver risposto alla tua domanda.
Immagine
Socio ITC N°: 273

Avatar utente
hawui1
Consigliere Storico
 
Messaggi: 5254
Iscritto il: mer 21 gen 2004, 22:49
Località: Prato (PO)
Provincia: Prato (Toscana)
Modello di Ibiza: Ibiza 6L 2002 TDI 3p.
Descrizione Auto: Ibiza FR 130HP 3p Grigio Luna MY2006

Thanks: 0 volta
Thanks ricevuti: 5 volte

Re: sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda squall88 » dom 17 ott 2010, 10:06

avoglia se tu mi hai risposto come sempre le sai tutte :D
allora cmq si può untilizzare si a sui diesel che aspirati ma cè una differenza su cosa comprare o è lo stesso?
il primo ad aver cambiato tutta l'illuminazione strumenti da rossa a bianca + aggiunto led al portabicchiere e ad aver illuminato anche le maniglie esterne

Noi coraggiosi? No, non è vero.
Spesso perdiamo solo il senso della realtà.
Ma quando ce ne accorgiamo, tremiamo di paura anche noi come tutti quanti.
Socio ITC N°: 873

Avatar utente
squall88
Top Driver
 
Messaggi: 2450
Iscritto il: lun 17 set 2007, 20:19
Località: lastra a signa
Provincia: Firenze (Toscana)
Descrizione Auto: CX5 2.2 evolve+pack awd at

Thanks: 0 volta
Thanks ricevuti: 1 volta

Re: sistema ACQUAMIST o INIEZIONE ACQUA+METANOLO

Messaggioda hawui1 » dom 17 ott 2010, 10:15

allora cmq si può untilizzare si a sui diesel che aspirati ma cè una differenza su cosa comprare o è lo stesso?

Si può usare su tutte le tipologie di motori.. quello che cambia sono i vantaggi che si ottengono.. massimi per il turbobenzina, intermedi con il turbodiesel, minori con l'aspirato (fanno eccezione le moto)..

Quello che si compra non varia in base alla tipologia di motore ma varia in base alla raffinatezza della soluzione che si vuol mettere in atto.

Da notare che Aquamist installato da solo non ha senso.. si dovrà  mettere mano alla centralina in ogni caso e avrebbe senso montarlo solo se il motore è già  pesantemente elaborato.
Per esempio, parecchia gente che ha oltre 240Hp sul TDI potrebbe farci un pensierino per abbassare le temperature allo scarico e in camera di scoppio.
Sempre tenendo presente i potenziali svantaggi visti sopra.
Immagine
Socio ITC N°: 273

Avatar utente
hawui1
Consigliere Storico
 
Messaggi: 5254
Iscritto il: mer 21 gen 2004, 22:49
Località: Prato (PO)
Provincia: Prato (Toscana)
Modello di Ibiza: Ibiza 6L 2002 TDI 3p.
Descrizione Auto: Ibiza FR 130HP 3p Grigio Luna MY2006

Thanks: 0 volta
Thanks ricevuti: 5 volte



Torna a Tuning in Generale

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite

"Ibiza Tuning Club" e "ITC 4 Emotion" sono marchi registrati.
L'utilizzo dei loghi e del nome dell'IbizaTuningClub è vietato se non previa autorizzazione da parte del Direttivo ITC
Questo Forum, il suo contenuto ed il suo Format sono protetti da una Licenza Creative Commons.
Clicca qui per conoscere i dettagli della licenza relativa al materiale ITC