Motorinside

Syndicate content
Updated: 11 years 1 week ago

Sam Schmidt punta sul campione della Star Mazda 2012 Jack Hawksworth

Sat, 12/08/2012 - 03:12

Sempre riconosciuto come vera fucina di talenti, il Sam Schmidt Motorsports ha messo a segno un altro colpo dei suoi concludendo l’accordo con il campione in carica della Star Mazda, l’inglese Jack Hawksworth, 21 anni. 

Il giovane inglese è un vero asso del volante, infatti quest’anno ha battuto il record di vittorie stagionali e di pole nella serie promossa dalla casa giapponese ed inoltre è stato finalista ai McLaren Autosport BRDC Young Drive award e vincitore dell’Henry Surtees Award come miglior giovane pilota britannico del 2012. 

“Sono sulla Luna” ha detto Hawksworth durante la conferenza stampa. “Questo dimostra che il team prende il suo impegno nella Lights e nella IndyCar molto seriamente e sono felice di poter lavorare con il team di Sam (Schmidt, ndr), ha tutto quello che un pilota possa desiderare”.

Roberto Del Papa

 

Test Barcellona, Day 2 – Quaife-Hobbs e King chiudono in bellezza il 2012 dell’Auto GP

Fri, 12/07/2012 - 20:50

Si sono conclusi i test collettivi dell’Auto GP 2012 sul circuito del Montmelò. Come già avvenuto ieri, sono proseguiti gli sviluppi della nuova vettura con Adrian Quaife-Hobbs e anche con Vittorio Ghirelli, percorrendo un totale di ben 60 tornate senza accusare alcun problema. Al termine di questa due giorni di prove, la nuova vettura si è dimostrata di 1”2 più rapida del precedente modello. Il più veloce tra i piloti con la macchina in configurazione attuale è stato Jordan King. Il portacolori di Manor MP Motorsport, alla prima apparizione su una vettura potente come questa, ha fermato i cronometri sul tempo di 1’34”083, precedendo Kevin Giovesi, alla sua prima apparizione in Auto GP con il team Ghinzani, e Ghirelli, che al mattino era sceso in pista con SuperNova, completando il lavoro iniziato ieri. Quarto Sergio Campana, che al suo secondo giorno di test con Zele Racing ha massimizzato la sua esperienza, con sette decimi di ritardo dall’inglese.

Con la seconda vettura di Manor MP Motorsport, Daniel De Jong ha portato avanti un lavoro di comparazione di diversi assetti, chiudendo al sesto posto assoluto davanti ad Antonio Spavone (SuperNova) e Andrea Roda (Virtuosi UK). Il comasco ha dimostrato un miglioramento netto e costante tra le due giornate, aumentando ad ogni giro la propria confidenza con la vettura e dovendosi per la prima volta districare in una situazione tecnica evoluta come quella prevista dall’Auto GP, con la doppia mescola degli pneumatici Kumho. Chiudono la Top-10 Giacomo Ricci, che ha portato avanti lo sviluppo in seno al team MLR71, e Yoshitaka Kuroda, che in casa Euronova è stato affiancato da Kotaru Sakurai. La squadra romagnola di Vincenzo Sospiri resterà a Montmelò anche nelle prossime giornate per dei test privati.

Ufficializzato il calendario 2013

Fri, 12/07/2012 - 19:55

In occasione delle gare del Motorshow, a Bologna Fg Group ha diramato anche il calendario per la Superstars e il GT Sprint per la stagione 2013.

Otto gli appuntamenti in calendario, toccando sei nazioni diverse per da un tono decisamente più internazionale alla serie. Gare tutte in Europa, quindi niente Sentul o l'ipotetica trasferta americana. Probabilmente anche per dare una stretta ai costi.

Le ostilità inizieranno a Monza il 6 e 7 Aprile, insieme alle World Series Renault. Il 19 maggio, un mese abbondante dopo, il carrozzone si trasferirà in Repubblica Ceca sulla pista di Brno.

Il 9 giugno la prima new entry, lo SlovakiaRing, seguita dal 23 dello stesso mese dai saliscendi della pista belga di Zolder. Il 21 luglio è prevista la trasferta in Portogallo a Portimao, sperando di avere più fortuna di quest'anno, quando la gara è stata cancellata per problemi economici della pista. 

Il 1 settembre tutti in Inghilterra nel tempio di Donington Park, spostata da Aprile a Settembre. A fine mese il ritorno in Italia, il 29 nello storico tracciato di Imola.

Da assegnare l'ultima tappa, quella che chiuderà la stagione 2013. Tre piste italiane, il cui nome non è trapelato ma tra cui mettiamo d'ufficio Vallelunga e il Mugello, sono in ballottaggio per accaparrarsi l'ultimo posto disponibile. FG Group assicura che è questione di giorni ed anche quest'ultimo tassello verrà sistemato.

Novità per il campionato GT Sprint, che lascia il format di gara da 25 minuti più un giro per passare a manche da 60 minuti l'una.
Ufficializzato anche il nuovo portale, attivo già da un paio di settimane, www.superstarsworld.com. I due precedenti siti, superstars.it edeurosuperstars.com, faranno dei redirect automatici sul nuovo indirizzo.

7 aprile - Monza

19 maggio - Brno

9 giugno - SlovakiaRing

23 giugno - Zolder

1 settembre - Donington Park

29 settembre - Imola

13 ottobre - TBA Italia

Massimiliano Palumbo

Sam Michael non prevede grandi novità per il 2013: “Sarà ancora una lotta a tre fra McLaren, Red Bull e Ferrari”

Fri, 12/07/2012 - 18:59

Il direttore sportivo di McLaren, Sam Michael, non si aspetta dal prossimo Campionato Mondiale di Formula 1 grandi ribaltamenti nelle gerarchie espresse dalla stagione appena conclusasi. Sebbene ritenga possibile un avvicinamento da parte di teams come Lotus, Mercedes e Force India, Michael rimane infatti convinto che la lotta per il titolo iridato resterà circoscritta agli alfieri delle tre scuderie che nel 2012 si sono aggiudicate in totale 17 Gran Premi su 20.

“Non credo che nel 2013 assisteremo a una grossa rivoluzione dei valori in campo” ha dichiarato il d.s. di McLaren. “Qualche team probabilmente si avvicinerà al vertice ma penso che a comandare saranno ancora McLaren, Ferrari e Red Bull”.

“È difficile poi predire chi potrà davvero far bene” ha aggiunto Michael. “Una cosa bella della Formula 1 è che uno può azzeccare una macchina notevole, affidarla a un buon pilota e lottare coi migliori. Potremmo aspettarci ad esempio che Lotus vada forte oppure che Force India torni più competitiva l’anno prossimo, senza dimenticare ovviamente Mercedes”.

“In fondo però non ha senso fare una lista dei teams e speculare sulle loro possibili prestazioni, visto che non so come si stiano preparando” ha commentato ulteriormente il 41enne ingegnere australiano. “Posso parlare solo di quello che stiamo facendo noi: sappiamo bene su cosa dobbiamo lavorare e ritengo che stiamo procedendo nel modo giusto per produrre una macchina competitiva”.

Martedì 11 e mercoledì 12 i team della Sprint Cup scenderanno in pista a Charlotte con il pacchetto definitivo per il 2013

Fri, 12/07/2012 - 18:51

La off-season della NASCAR è veramente brevissima e già la settimana prossima diversi team porteranno in pista le nuove vetture per la Sprint Cup 2013 con la configurazione definitiva per la prossima stagione, durante due giorni di test al Charlotte Motor Speedway.

Il circuito do concord ospiterà due giornate di prove a cui dovrebbero partecipare più di 12 auto, provenienti da Hendrick Motorsports, Earnhardt Ganassi Racing, Joe Gibbs Racing, Penske Racing, Richard Childress Racing, Richard Petty Motorsports, Stewart-Haas Racing e Wood Brothers Racing, con le tribune aperte per i fans, che potranno così ammirare le rinnovate Ford Fusion, Toyota Camry e soprattutto la Chevrolet SS, svelata pochi giorni fa a Las Vegas.

“Questa sarà la prima volta in cui la gran parte dei fans potrà vedere le nuove vetture 2013 e siamo felici di dare loro un'anticipazione” ha detto Marcus Smith, presidente e general manager of Charlotte Motor Speedway. Ã¢â‚¬Å“I team lavoreranno duramente la prossima settimana, per capire queste macchine e prepararsi al meglio per i due weekend consecutivi più importanti dell'anno, qui al Charlotte Motor Speedway”.

A rendere ancora più importanti quelli che dovrebbero essere gli ultimi test collettivi del 2012, sarà poi la possibilità di collaudare, dopo più di un anno di ricerca, il pacchetto aerodinamico base definitivo per la prossima stagione. 

“Abbiamo detto ai team quali splitter e quali spoiler verranno utilizzati” ha detto Robin Pemberton, Vice President of Competition della NASCAR. Ã¢â‚¬Å“Ora potranno sapere di cosa hanno bisogno a livello di sospensioni e meccanica”.

Nel corso della passata stagione sono stati effettuati molti test per rendere le vetture meno sensibili aerodinamicamente e per migliorare lo spettacoloin pista facilitando i sorpassi, soprattutto sugli ovali veloci da 1.5 miglia come il Charlotte Motor Speedway. 

I test successivi si svolgeranno a gennaio a Daytona e nuovamente a Charlotte, e non rientreranno nel limite dei 4 test per squadra imposto per il 2013.

Stay Tuned!

Gian Luca Guiglia

Superstars, al Motorshow trionfa Berton

Fri, 12/07/2012 - 17:49

Non è bastato il miglior Thomas Biagi per contenere Giovanni Berton oggi nella gara Superstars che si è disputata al Motorshow di Bologna. La gara, che sancisce la chiusura delle ostilità per quest'anno, ha visto il bolognese, vincitore della kermesse 2011, primeggiare in ogni sessione disputata. Libere, quarti e semifinali Biagi non ha avuto rivali. E per uno strano caso del destino, nei quarti di finale Thomas aveva eliminato proprio Berton nello scontro diretto. Ripescato come lucky loser, il veneto di casa Dinamic non ha sbagliato più un colpo, eliminando Gianni Giudici in semifinale, e Biagi in finale.

Ma andiamo per ordine. Fin dalle prove è dominio Dinamic, con le M3 di Biagi e Berton a svettare su Kouzkin, Battaglin, Giudici e Nannini. Eliminati subito The Climber e Diego Romanini, che ha patito l'ennesimo problema di una sfortunatissima Lexus, questa volta al motore, riuscendo a completare solo un giro.

Nei quarti di finale, Biagi ha la meglio su Berton, Kouzkin con la Mercedes della Caal, elimina la guest star Alessandro Nannini, mentre Giudici svetta su Battaglin e la sua Chrysler. 

Ripescato, Berton non sbaglia la semifinale, battendo Giudici e ritrovandosi di nuovo contro Thomas Biagi, che ha messo in riga Kouzkin.

La finalissima è dunque un duello interno al team Dinamc, con le due M3 in lotta in una riedizione del quarto di finale.  Alla fine dei primi tre giri è Biagi a trionfare, rifilando 1"80 all'avversario.
Nella secondo manche, però, Berton mette in atto il suo capolavoro: segna il giro migliore della giornata e ribalta il risultato di gara 1.
Vittoria per Giovanni Berton, quindi, su Thomas Biagi. Terzo è Alessandro Kouzkin, che nella finalina per il terzo posto ha gioco facile su Gianni Giudici.

Questa la classifica finale completa: 

1. Giovanni Berton
2. Thomas Biagi
3. Alessandro Kouzkin
4. Gianni Giudici
5. Alessandro Battaglin
6. Alessandro Nannini
7. The Climber
8. Diego Romanini

Massimiliano Palumbo

Kristoffersson allontana l'ipotesi DTM, anche se...

Fri, 12/07/2012 - 17:14

Johan Kristofferson, l'astro nascente delle competizioni turismo, ha svolto nei giorni scorsi un test con l'Audi A5 del campionato tedesco a Monteblanco, invitato direttamente da Audi Sport per i risultati ottenuti nel 2012. Ma è lo stesso svedese ad allontanare l'ipotesi di un suo debutto nella serie: "L'Audi è stata chiara, non ci sono posti disponibili per il prossimo anno, questo era solo un test per mostrare le proprie capacità e non per trovare nuovi piloti" ha detto senza giri di parole ai microfoni di VF.se

Poche speranze anche per un suo coinvolgimento nella Porsche Supercup, dopo il test che ha svolto come premio per aver vinto il campionato scandinavo: "Mi ha fatto molto piacere essere stato selezionato per il test. Ma per partecipare al campionato c'è bisogno di molti soldi. Non so esattamente quanto, ma si parla di milioni (di corone svedesi, ndr). Inoltre li la competizione è dura. Se devo farlo, ho bisogno di più di un anno di esperienza ed essere focalizzato solo su quello."

Un ragazzo tanto veloce quanto concreto e pratico nelle decisioni. Non gli interessa correre per far numero, se bisogna debuttare bisogna essere nelle migliori condizioni per ben figurare. Serve maggiore esperienza e budget all'altezza. Nessun salto nel buio, a costa di correre in una serie "inferiore". Capito il ragazzo?

In Svezia gira però voce che in DTM ci potrebbe essere un clamoroso colpo di mercato con Kristoffersson che potrebbe rimpiazzare in Audi Mattias Ekstrom, che sarebbe in procinto di firmare con BMW. Anche se, a dir il vero, su quest'ultima voce nutriamo dei grossi dubbi in quanto con 7 vetture su 8 già teoricamente assegnate (i sei piloti di quest'anno più l'ufficializzato Wittmann, tester 2012), e con l'ottava che andrebbe a Ekstrom, non avrebbe senso il test che proprio la BMW sta effettuando in questi giorni con alcuni giovani piloti, tra cui il nostro Filippi. Qualche siluramento in vista?

Interrogato in merito, Kristoffersson non conferma e non smentisce, rimarcando però tutto il suo interesse: "Ci sono sempre rumors durante la stagione invernale. Sono contento di aver avuto la possibilità di provare l'auto. Il livello della serie è più alto di tutto ciò che ho fatto finora. Ci vuole molta più esperienza e professionalità. E tutto questo mi fa solo aumentare il desiderio di esserci, il DTM è dove voglio andare!"

In attesa di capire quanta verità ci sia dietro queste voci, lo svedese tiene comunque aperta la porta ad una nuova stagione in Superstars, dove può contare su un assegno da ben 100.000 euro per la vittoria del titolo rookie, e nel STCC: "Sarebbe un buon programma ripeterle entrambe"

Massimiliano Palumbo

Lotus abbandona ufficialmente la IndyCar

Fri, 12/07/2012 - 15:14

Termina ufficialmente oggi la breve ed agonizzante esperienza della Lotus come fornitrice di motori in IndyCar.

Il leggendario costruttore britannico si era aggiunto a Chevrolet e Honda all’inizio della scorsa stagione ma il suo programma aveva subito fin dall’inizio problemi, da cui sono conseguite le pessime prestazioni in pista che hanno costretto quattro dei cinque teams in possesso di un propulsore Lotus (Dreyer & Reinbold, HVM, Dragon Racing e Bryan Herta Autosport) a optare rapidamente per forniture alternative nel corso dell’annata.

Il capo operativo della Lotus Aslam Farikullah ha detto che “la decisione non è stata facile ma la casa non esclude la possibilità di tornare in futuro nella serie. Per il momento Lotus si concentrerà sul business delle auto sportive e nella consulenza ingegneristica”.

Race of Champions 2012, definiti i gruppi per la prima fase: spicca il duello fra Vettel e Lorenzo

Fri, 12/07/2012 - 14:39

Gli organizzatori della Race of Champions, la classica kermesse di fine anno che mette in competizione fra di loro i più popolari esponenti dell’intero panorama del motorsport, hanno comunicato la composizione dei gruppi in cui sono stati divisi i sedici partecipanti alla gara individuale e gli otto teams che si contenderanno il titolo riservato alle squadre nell’edizione del 2012, che si svolgerà il 15 e 16 dicembre a Bangkok, in Thailandia.

Il detentore del titolo individuale Sébastien Ogier è stato inserito nel gruppo A e avrà come avversari il quattro volte vincitore della V8 Supercars Jamie Whincup, l’ex pilota di Formula 1 e DTM David Coulthard e il campione del mondo rally in classe Production, Benito Guerra. Il gruppo B vedrà come protagonisti l’otto volte vincitore della 24 Ore di Le Mans Tom Kristensen, il tre volte iridato turismo Andy Priaulx e i vincitori delle due fasi eliminatorie riservate rispettivamente a piloti thailandesi e asiatici, le quali si svolgeranno venerdi 14.

L’attenzione degli spettatori sarà probabilmente incentrata sul gruppo C, che vedrà opposti i campioni del Mondo di Formula 1 e Moto GP, ovvero Sebastian Vettel e Jorge Lorenzo; a tentare di rompere loro le uova nel paniere provvederà il leggendario cinque volte iridato nella classe regina delle due ruote Mick Doohan mentre il girone verrà completato dal secondo qualificato thailandese. Il gruppo D vedrà infine opposti il sette volte iridato F1 Michael Schumacher – il quale, nonostante il ritiro dal Grande Circus, ha già dichiarato di non sentirsi alla sua ultima Race of Champions –, il campione della IndyCar Series Ryan Hunter-Reay, il francese di Lotus Romain Grosjean e il secondo qualificato asiatico.

In base alla formula della competizione individuale, che si svolgerà domenica 16, i due migliori piloti di ogni gruppo accederanno alla fase a eliminazione diretta (quarti di finale, semifinale e finale). La gara a squadre è invece in programma sabato 15 e vedrà in scena otto teams di due piloti ciascuno, suddivisi in due gironi: nel primo si affronteranno Francia (Ogier/Grosjean), Gran Bretagna (Coulthard/Priaulx), Americhe (Hunter-Reay/Guerra) e All Stars (Kristensen/Lorenzo); nel secondo Germania (Vettel/Schumacher), Australia (Doohan/Whincup), Thailandia e Asia – i nomi dei concorrenti di questi ultimi due team dipenderanno ovviamente dall’esito delle qualificazioni. I due migliori teams di ogni gruppo accederanno poi alla fase conclusiva costituita da semifinali e finali.

 

Grosjean promette di essere più forte nel 2013 in caso di riconferma

Fri, 12/07/2012 - 13:52

Romain Grosjean non ha perso le speranze di continuare a calcare il palcoscenico della Formula 1, anzi promette di tornare più forte che mai se nel 2013 dovesse essere riconfermato alla Lotus.

La stagione del francese è stata caratterizzata da alti e bassi che, dati alla mano, lo hanno visto precedere il proprio team-mate Kimi Raikkonen 10 volte su 19 in qualifica riuscendo a salire sul podio in tre occasioni.

La seconda parte del campionato è stata quella più tribolata essendo rimasto coinvolto in parecchi incidenti, la maggior parte dei quali alla prima curva, fino a subire la pesante squalifica di un Gran Premio in seguito agli avvenimenti dell’evento di Spa.

Lotus dovrebbe comunicare a breve le sue intenzioni circa la line-up definitiva per il 2013 e Grosjean ritiene di poter ampiamente ripagare la fiducia del team qualora venisse riconfermato.

“Spero di rivelarmi più competitivo” ha incalzato il driver nativo di Ginevra. “Normalmente il primo anno è di apprendimento ma in F1 funziona diversamente; è difficile anche prevedere quanto più forte potremo andare prima di effettuare i test invernali”.

“Da parte mia sento di aver dimostrato di essere un pilota migliore di quello che iniziò la sua avventura nel 2009 con l’allora Renault; fin dal terzo posto in griglia a Melbourne e con i successivi podi si è creata una bella atmosfera nel team e mi piace lavorare qui”.

Il driver della Lotus ha poi detto di essere stato più veloce di quanto si aspettasse all’inizio della stagione: “Sicuramente siamo andati oltre le aspettative e le ultime quattro gare lo dimostrano; ho imparato molto e ci sono cose che sto ancora apprendendo”.

Davide Cantire

Newey rassicura: “I ritardi sul 2013 non saranno un problema”

Fri, 12/07/2012 - 10:21

Adrian Newey, capo progettista della Red Bull, ha confermato che il progetto della vettura 2013 sarà consegnato con un po’ di ritardo rispetto al previsto, come ammesso anche dal team principal Chris Horner.

“Saremo pronti più tardi di quanto avremmo voluto” ha dichiarato Newey a El Mundo Deportivo.

“Abbiamo dovuto porre la nostra concentrazione sullo sviluppo della RB8 fino all’ultimo, in modo da conquistare i due titoli di questa stagione; comunque il ritardo non sarà un problema serio perché la RB9 è pensata per essere un’evoluzione dell’attuale vettura”.

Davide Cantire

Test Fontana, Day 1: La Chevy prepara l’attacco alla Honda, piloti e team approvano gli aggiornamenti

Thu, 12/06/2012 - 22:39

Si è conclusa con estrema soddisfazione di tutti i piloti e team presenti la giornata di test all’Auto Club Speedway di Fontana indetto dalla Chevrolet per testare le ultime modifiche al 2.2 litri V6 twin-turbo ideato dalla Ilmor. 

“Abbiamo percorso molte miglia per conto della Chevy in modo da testare sul campo le ultime novità per il prossimo anno” ha dichiarato un sereno Will Power che proprio sul catino californiano ha perso il campionato 2012. “E’ sempre bello tornare in pista, siamo stati fermi per molto tempo”. 

L’australiano era presente in pista insieme al compagno di scuderia Helio Castroneves, poi Marco Andretti (Andretti Autosport), Sebastian Bourdais (Dragon Racing) e Ed Carpenter per il team di sua proprietà. Quest’ultimo proprio qui lo scorso 15 settembre ha conquistato la seconda vittoria in carriera, la prima del suo team. 

“Vincere qui è stato grandioso per me e per il mio sponsor, il quale tra l’altro sponsorizzava anche la Victory Lane e quando me l’anno detto ho ancora avuto maggior desiderio di vincere” ha detto Carpenter. “E’ sempre bello tornare dove hai vinto e sicuramente il prossimo anno ci sarà di nuovo una gara spettacolare”. 

I piloti hanno rispettato in pieno le direttive della Chevy, che proponeva loro i vari settaggi da usare durante il test al mattino, per poi lasciar spazio ai team nella porzione pomeridiana. 

“Siamo stato via dalle macchine per lungo tempo” ha detto Marco Andretti. “Ci siamo divertiti tutti con questi test e abbiamo lavorato bene in modo da essere pronti il prossimo anno. Il mattino la Chevy ci ha detto cosa fare e nel pomeriggio invece abbiamo lavorato con il team per provare dei setup, visto che dobbiamo migliorare nel passo gara”. 

I prossimi ed ultimi test del 2012 sono programmati per il 12-13 dicembre al Sebring International Raceway, nella calda Florida. 

Roberto Del Papa - twitter @papix27

 

MotorSport Vision chiude la Formula 2

Thu, 12/06/2012 - 19:46

Il campionato di Formula 2 chiude i battenti dal momento che nell’ultimo Consiglio Mondiale del Motor Sport tenutosi in Turchia gli organizzatori, MotorSport Vision, hanno deciso di non rinnovare ulteriormente il contratto con la FIA.

Risorto nel 2009, il campionato di Formula 2 veniva da una tradizione iniziata nel 1967 e conclusasi per la prima volta nel 1984. La riduzione dei costi aveva permesso il ritorno della serie cadetta decretandone difatti il successo di pubblico; tuttavia, l’amministratore delegato di MSV ha affermato che queste regole hanno col tempo ridotto l’appeal della serie con i piloti orientati verso categorie più convenzionali.

“Nonostante il lancio del FIA Formula 2 Championship sia avvenuto nel 2009, all’inizio del periodo di crisi economica globale, avevamo ottenuti risultati incoraggianti e la FIA ha sempre contribuito in maniera evidente per assicurare la parità dei concorrenti partecipanti; tutto questo però nel breve periodo ha ridotto il fascino della serie”.

Da quando la serie è tornata operativa nel 2009, Andy Soucek, Dean Stoneman, Mirko Bortolotti e Luciano Bacheta si sono succeduti come campioni. Il 2013 sarebbe dovuto essere l’ultimo anno per la serie secondo il contratto quinquennale tra MSV e la FIA.

Davide Cantire

Test Barcellona, Day 1 - Quaife-Hobbs il più veloce con la nuova auto, Ghirelli ad un secondo

Thu, 12/06/2012 - 19:07

Ottimi risultati per la nuova monoposto Auto GP scesa in pista a Barcellona nella prima giornata di test collettivi. La vettura guidata dal campione in carica Adrian Quaife-Hobbs e seguita da tutto lo staff tecnico della Coloni Motorsport, ha conquistato il miglior tempo col pilota inglese che ha fermato i cronometri sull’1’32”857, rifilando ben 1”182 al precedente modello utilizzato, dimostrando come il lavoro di ricerca e sviluppo fatto dall’equipe italiana abbia portato al raggiungimento dell’obiettivo minimo prefissato. Oltre all’ottimo riferimento cronometrico, la monoposto si è inoltre dimostrata affidabile e consistente, percorrendo 37 tornate. 


Tra le vetture del 2012 invece, il più veloce è risultato Vittorio Ghirelli. Il romano, portacolori del team SuperNova, alla sua prima esperienza con la Auto GP, ha preceduto Daniel De Jong (Manor MP Motorsport) e Sergio Campana (Zele Racing). Tutti e tre saranno presenti anche domani in pista, mentre sarà assente Kimiya Sato. Il giapponese di Euronova, proveniente dalla Formula 3 tedesca, ha ottenuto il quinto rilevamento cronometrico e cederà domani il volante al connazionale Kotaro Sakurai. Saluta l’Auto GP anche un pilota che già si era cimentato con queste vetture, e che arriva da una lunga carriera in GP2, Rodolfo Gonzalez, che in Manor MP lascerà il sedile a Jordan King. Col settimo tempo, Giacomo Ricci, che non montando gomme nuove, ha dimostrato i notevoli passi in avanti fatti dal team MLR71, con anche Michele La Rosa soddisfatto di questi progressi. 

Buon esordio per Andrea Roda. Il comasco, proveniente dalla Formula 3 europea, ha dimostrato di essersi ben adattato al salto di categoria grazie anche all’ausilio del team Virtuosi UK, che gli ha messo a disposizione la propria esperienza. L’italiano cercherà domani di scalare la classifica, come anche Antonio Spavone, che ha chiuso nono alle sue spalle. Il napoletano ha accusato nel pomeriggio la stanchezza accumulata nella giornata di ieri quando è arrivato a Barcellona molto tardi a causa dei problemi logistici causati dalla neve in Inghilterra, da dove è volato col suo team. Positivo debutto anche per Luca Defendi con Ombra, che si tratterrà anche nella giornata di domani per continuare il suo apprendistato con l’Auto GP. Penalizzati da due uscite Giuseppe Cipriani e Nicola De Marco, con quest’ultimo che non ha potuto sfruttare le gomme nuove insabbiandosi nel finale di sessione con la vettura del team Ghinzani, che domani sarà affidata a Kevin Giovesi. 

 

 

Brusca frenata sul ritorno della Turchia: mancano i fondi dal governo

Thu, 12/06/2012 - 18:08

Il Gran Premio di Turchia potrebbe non tornare nel Circus dopo che il Ministro dello Sport Suat Kilic ha fatto intendere che il governo non finanzierà l'evento.

Nelle settimane scorse Bernie Ecclestone ed il magnate Vural Ak avevano manifestato l'intenzione di riportare la Formula 1 sull'Istanbul Park; anche il presidente della Federazione Turca delle Attività Automobilistiche, Demir Berberoglu, si era detto favorevole alla competizione qualora ci fosse stato il sostegno della nazione.

“Lo Stato non intende appoggiare economicamente l'evento” ha però dichiarato Kilic all'agenzia turca Dogan. “Devono trovare il sostegno di un privato; in quel caso si farà la gara”.

Se dovesse arrivare l'intesa, la corsa avrà luogo nella terza settimana di luglio, dal 20 al 22.

Andrea Giustini

Italia – FIA e ACI-CSAI decretano la fine della terza serie tricolore

Thu, 12/06/2012 - 17:45

Nel Consiglio Mondiale della FIA in corso di svolgimento ad Istanbul si è disegnato lo scenario dei campionati riservati alla monoposto formula dei prossimi anni. In particolare, dato il momento di crisi, si è studiata una razionalizzazione dei campionati, a partire dai nazionali fino alle serie a livello internazionale.

Durante un incontro con alcuni membri della Commissione FIA Monoposto, capeggiati dal Presidente Gerhard Berger, sono state concordate le strategie dei campionati formula per le prossima stagione. In base a quanto messo emerso ACI-CSAI ha deciso di non far disputare nel 2013 il Campionato Italiano di Formula 3. La decisione è stata presa da una parte per lasciare risorse ed uno spazio importante al Campionato Europeo FIA di Formula 3 e ai giovani piloti italiani che vi volessero partecipare, dall’altra per concentrare gli sforzi sul Campionato Italiano Formula ACI CSAI Abarth e sulla la messa a punto della Formula 4 che, a partire dal 2014, diventerà la nuova categoria propedeutica per i giovani talenti dell’automobilismo nazionale ed internazionale.

È stato inoltre confermato che la prossima stagione del Campionato Europeo Formula 3 FIA si aprirà ufficialmente a Monza il 23 e 24 marzo.

Sébastien Loeb correrà nel Mondiale GT 2013 con una McLaren MP4-12C

Thu, 12/06/2012 - 17:12

Nel giorno della presentazione dei programmi 2013 del team Citroën, Sébastien Loeb ha confermato che parteciperà anche al rinnovato Campionato Mondiale GT al volante di una McLaren MP4-12C GT3, che gestirà in proprio sotto le insegne del Sébastien Loeb Racing.

L’alsaziano, che il prossimo anno farà solo quattro apparizioni nel Mondiale Rally, ha commentato: “Farò il Mondiale GT. Mi piace il format delle due gare da un’ora ciascuna a week-end. Sarà un campionato impegnativo con piloti di alto livello”.

Per Loeb, che ha già avuto modo di saggiare le potenzialità della MP4-12C lo scorso ottobre in una gara del campionato transalpino sul circuito del Paul Ricard, questa esperienza full-time tra le GT fungerà da preludio all’ormai certo ingresso con Citroën nel WTCC, previsto per il 2014.

Anche Mercedes è alla ricerca di nuovi piloti: Senna, Juncadella e D’Ambrosio fra i possibili candidati a un volante nel 2013

Thu, 12/06/2012 - 16:51

I tre giorni di test organizzati a Valencia da ITR, l’ente che gestisce il DTM, offriranno alle tre Case partecipanti alla serie l’occasione non solo per portare avanti lo sviluppo delle rispettive vetture ma anche per valutare alcuni potenziali candidati a occupare i sedili ancora vacanti negli organici per la stagione 2013.

Se Audi porterà sul Ricardo Tormo buona parte dei piloti già ‘iniziati’ la settimana scorsa a Monteblanco, seppur sull’ormai pensionata A4, e BMW schiererà fra gli altri anche l’italiano Luca Filippi, Mercedes dovrà giocoforza adeguarsi visto che l’organico della Casa di Stoccarda risulta ancora incompleto, indipendentemente dal fatto se intenda o meno ridurre il proprio contingente da otto a sei vetture. Il ritiro di David Coulthard, l’uscita di scena di Susie Wolff e il probabilissimo passaggio alla concorrenza di Jamie Green, sommati all’incertezza sul prolungamento del contratto di Ralf Schumacher, rendono di fatto necessario il ricorso a forze fresche per la stagione a venire.

Benché a prima vista le intenzioni di Mercedes sembrino quelle di concentrarsi principalmente sullo sviluppo della vettura, data la presenza di tre piloti già certi di un volante per il 2013 (il vicecampione 2012 Gary Paffett e i due debuttanti dello scorso anno Robert Wickens e Roberto Merhi), i test ITR offriranno comunque l’occasione per vedere sulla C-Coupé parecchie facce nuove. La prima sarà quella del neo campione della F3 Euro Series Dani Juncadella, il cui test ufficialmente è il premio per il titolo continentale ma potrebbe dar adito a sviluppi più duraturi; non è esclusa inoltre la presenza di Bruno Senna, il quale da parte sua ha già effettuato un test d’assaggio sul circuito dell’Estoril la settimana scorsa e, pur confidando ancora in un ingaggio in extremis da parte di qualche scuderia di Formula 1 dopo la mancata riconferma da parte di Williams, sta evidentemente valutando opzioni alternative al Grande Circus.

Altri piloti dati in lizza per una chiamata da parte della Casa di Stoccarda sono l’ex Formula 1 Jérôme d’Ambrosio, il neocampione della WSR Robin Frijns e i due britannici Mike Conway e Oliver Turvey, il primo reduce da quattro stagioni in IndyCar Series e l’altro da un’esperienza biennale in GP2. Resta infine aperta la porta per un veterano d’eccezione quale Nick Heidfeld: negli ultimi due inverni il 35enne di Mönchengladbach era stato più volte associato a un possibile ingresso nella serie e questa potrebbe essere la volta buona, dopo un 2012 diviso fra l’effimera esperienza nel World Endurance Championship con Rebellion Racing e l’occasionale partecipazione alla Gold Coast 600 in V8 Supercars l’ottobre scorso.

Massimiliano Barzotti

Austin cerca una nuova data per la gara del 2013

Thu, 12/06/2012 - 10:18

I funzionari del Circuit of the Americas intendono cambiare la data del prossimo Gran Premio degli Stati Uniti per evitare la concomitanza con una partita di football casalinga dell'Università del Texas.

Dal Consiglio Mondiale FIA di Istanbul è uscito fuori che il Gran Premio di Germania è stato spostato di una settimana per consentire ad una gara europea, in sostituzione del New Jersey, di subentrare il 21 luglio.

L'evento di Austin è stato invece confermato per il 15-17 novembre, nello stesso week-end della partita tra il Texas e Oklahoma State prevista nella giornata di sabato.

“Il Circuit of the Americas ha espresso la sua netta preferenza verso un'altra data per la gara del 2013” ha detto il presidente Bobby Epstein ad American-Statesman. “Siamo consapevoli che la formazione di un calendario globale possa essere molto impegnativa e coinvolge molti fattori che sono fuori dal nostro controllo. Ma siamo certi che la Formula 1 abbia preso sul serio le nostre preoccupazioni e stia lavorando per trovare una soluzione collettiva”.

Citroen svela la nuova livrea per il Mondiale 2013, diramati i programmi dei piloti ufficiali

Thu, 12/06/2012 - 09:49

Questa mattina è stata presentata la Citroen DS3 WRC con la nuova livrea del main partner Abu Dhabi.

La vettura francese presenta una combinazione di oro, rosso e bianco al posto del blu che prevaleva con il precedente sponsor Red Bull, in procinto di passare alla Volkswagen.

Yves Matton, team principal di Citroen Abu Dhabi World Rally Team, ha dichiarato: “Siamo orgogliosi di aver forgiato questa partnership con un partner così prestigioso e dinamico come Abu Dhabi, che sarà visibile sulle nostre auto sia nel WRC che nel Medio Oriente, oltre ai Citroen Racing Trophy dei principali paesi europei. Insieme siamo anche impegnati a stabilire un programma di sviluppo per i piloti”.

Citroen ha confermato inoltre che Mikko Hirvonen gareggerà in 13 round del WRC 2013, Dani Sordo in almeno 11, Sebastien Loeb quattro e Khalid Al Qassimi otto.

Per Loeb il programma riguarderà Monte Carlo, Svezia, Argentina e Francia-Alsazia.

00_1geerseer.jpg